Menu principale


Motore di Ricerca


Sei in:

home » Il Curriculum Vitae Europeo

Il curriculum europeo

  1. Cos'è il Curriculum Vitae Europeo
  2. A chi serve il Curriculum Vitae Europeo
  3. Il Curriculum Vitae Europeo: uno strumento multiuso

Cos'è il Curriculum Vitae Europeo

Il Curriculum Vitae Europeo è uno degli strumenti che possono essere utilizzati per facilitare e favorire la mobilità delle persone.

Ancora oggi, malgrado la libera circolazione sia ormai definita in termini di condizioni giuridiche e diritti costituiti, il cittadino europeo rischia di non vedere riconosciute le proprie qualifiche e competenze in un paese diverso da quello in cui sono state maturate.

La situazione è ulteriormente complicata dalla proliferazione di titoli a livello mondiale e dai continui cambiamenti nei sistemi nazionali delle qualifiche, negli ordinamenti scolastici ed universitari.

Per risolvere questo problema, negli ultimi anni l'Unione europea ha proposto vari strumenti volti a favorire la trasparenza e il riconoscimento delle qualifiche, dei titoli accademici e professionali, in modo da consentire ai cittadini di presentare e utilizzare le proprie competenze in Europa, indipendentemente dal luogo e dal contesto nel quale sono state acquisite.

Il Curriculum Vitae Europeo costituisce un'opportunità importante:

Il Curriculum Vitae Europeo costituisce un modello comune di riferimento per fornire e reperire informazioni sui percorsi formativi compiuti e sulle esperienze lavorative capitalizzate nel tempo.

L'obiettivo è quello di consentire a tutti i cittadini europei di riconoscere e valorizzare le proprie competenze per proporsi o riproporsi sul mercato del lavoro e della formazione con un curriculum più trasparente e spendibile in tutto il territorio dell'Unione.

Il Curriculum Vitae Europeo accoglie in pieno le indicazioni politiche proposte dall'Unione europea in tema di sviluppo delle risorse umane, che vanno dalla necessità di considerare l'intera esperienza di una persona in una logica di formazione per tutta la durata della vita, alla visibilità delle competenze ritenute utili per lavorare nella società attuale.

Il Curriculum Vitae Europeo, infatti, prende in considerazione:

Il Curriculum Vitae Europeo è uno strumento a disposizione di tutti i cittadini. Non è un certificato, bensì una dichiarazione autocertificata e volontaria.

Il CVE fornisce informazioni su:

L'adozione di un formato standard per tutti i paesi elimina le barriere poste dai diversi metodi istituzionali e nazionali di riconoscimento delle competenze, permettendo alle persone di esprimere la propria storia ed esperienza in modo comprensibile per tutti.

A chi serve il Curriculum Vitae Europeo

Il CVE è uno strumento utile a diversi livelli.

Ai cittadini europei, giovani e meno giovani che:

Alle aziende disposte ad assumere personale competente e motivato a svolgere i compiti richiesti.

Il Curriculum Vitae Europeo, infatti, è uno strumento utile per gli addetti alla selezione di personale proveniente da altri paesi europei poiché consente di effettuare una lettura trasparente del titolo di studio e delle competenze acquisite.

Agli istituti scolastici e alle strutture formative che, attraverso il CVE, possono disporre di informazioni utili all'inserimento delle persone nei diversi percorsi formativi.

Il Punto Nazionale di Riferimento Italia, istituito presso l'ISFOL, è la struttura incaricata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dall'Unione europea di fornire informazioni di carattere generale sul CVE.

Il Curriculum Vitae Europeo: uno strumento multiuso

Tutto ciò che si è fatto nella vita può essere utile nel lavoro. Il curriculum vitae tradizionale, quello in cui sono riportati i titoli di studio e le esperienze lavorative, non consente di dare visibilità a molte situazioni che hanno permesso di maturare alcune capacità e competenze potenzialmente utili sul lavoro.

Mentre i modelli di curricula usualmente impiegati suggeriscono di raccontarsi attraverso i titoli acquisiti e le esperienze professionali effettuate, il modello comune europeo di Curriculum Vitae invita invece a descrivere le competenze acquisite e le proprie capacità personali.

Il CVE è uno strumento utile anche per chi deve selezionare il personale per la propria azienda o per conto di altre imprese. Leggere un curriculum non è un'operazione semplice: dalle informazioni contenute in poche pagine bisogna, infatti, riuscire a farsi un'idea della persona che si ha di fronte e delle sue effettive capacità, a prescindere dai titoli acquisiti.

Il possesso di un titolo (diploma, qualifica) o di attestati di partecipazione a corsi di formazione professionale costituisce la precondizione per accedere a un colloquio di lavoro.

La scelta di un candidato piuttosto che di un altro si basa, però, anche sulla considerazione di altri fattori, in particolare:

Questa è la logica in cui si colloca il CVE, con l'obiettivo di rendere visibili le competenze acquisite dai singoli individui ed i contesti in cui le persone hanno avuto esperienze di vita e di lavoro.

Se ti è capitato di:

Il Curriculum Vitae Europeo ti permette di valorizzare queste esperienze e di utilizzarle per cercare un'occupazione.


chi siamo - disclaimer - accessibilità

© EgoSeo


contrasto elevato